Il bon ton del pane

Il Galateo del pane a tavola

Il pane, si sa, è il nostro alimento preferito e per questo ogni occasione è buona per gustarlo… anche un pranzo o una cena eleganti! E qui si può fare davvero un figurone gustando il pane secondo le indicazioni del Galateo. Scoprite qui di seguito quali sono per sorprendere gli amici con un portamento a tavola da gran signori.

 

Come si mangia il pane


Sembra un compito semplice, quello di mangiare il pane, ma ci sono delle regole di bon ton ben precise da seguire, per non sfigurare nella più formale delle occasioni. Per prima cosa, è bene non avventarsi sul cestino del pane toccando tutti i pezzi che contiene, meglio scegliere velocemente il pezzetto che sembra più buono. Se la fetta di pane è troppo grande, non deve essere tagliato con il coltello e neanche morso come fosse un cosciotto di pollo, ma va spezzato con le mani e portato alla bocca in piccoli pezzi.
La famosa scarpetta è assolutamente vietata tranne in un caso particolare: si può fare durante un pasto in famiglia ma solo infilzando il pane con una forchetta.
E se oltre al pane si vogliono assaggiare anche dei grissini? Meglio non spezzarli con le mani, per evitare di riempire la tovaglia di un mare di briciole.
 

Come si serve il pane


Se ci sono le regole per gustarlo, ci sono anche delle direttive precise su come servire il pane ai propri commensali e tutto dipende dal grado di formalità dell’occasione.
Se, ad esempio, è previsto un servizio, il cestino del pane va tenuto in un tavolino separato da quello principale e di tanto in tanto il cameriere dovrà servire il pane ai commensali che lo hanno terminato, posizionando qualche fetta sottile sul piattino che si trova alla sinistra di quello di portata. In mancanza di tutte questa formalità, basterà mettere qualche fetta di pane e dei grissini sulla tovaglia, vicino al piatto di ciascun invitato e lasciare il cestino al centro del tavolo, alla portata di tutti. Assolutamente vietato: servire il pane ancora nella confezione, anche se si tratta solo di alcuni grissini!
 
Ora siete pronti per la vostra prossima cena di gala e nel frattempo, gustate il pane come più vi piace. In fondo, secondo noi, è buono in ogni occasione! 😉